NORME PER GLI AUTORI

Descrizione:

1) I Quaderni Friulani di Archeologia sono l’organo ufficiale della Società Friulana di Archeologia e pubblicano lavori riguardanti tutti i campi di inte resse dell’archeologia del Friuli-Venezia Giulia e dei territori limitrofi.
2) I lavori devono riguardare ricerche originali e non devono essere stati presentati altrove. I singoli Autori sono tenuti al rispetto delle norme di legge vigenti e delle disposizioni delle Soprintendenze in materia.
3) Il Comitato di Redazione si riserva di respingere o accettare i lavori inviati e, in caso di controversia, di avvalersi di esperti estemi alla Redazione.
4) I manoscritti completi di illustrazioni e tabelle devono essere inviati in duplice copia a: SOCIETÀ FRIULANA DI ARCHEOLOGIA – Comitato di Redazione, Civici Musei di Udine c/o Castello, 33100 Udine, entro i termini annualmente con
cordati dalla Redazione.
5) I testi dei lavori devono essere completi e defini tivi e redatti in italiano.
6) I dattiloscritti (non copie e fotocopie) devono essere chiari, su un solo lato del foglio, con sufficienti margini sui due lati.
7) Le note, chiare e ordinate, devono avere numerazione progressiva ed essere poste alla fine del lavoro.
8) Nome e cognome dell’Autore devono precedere il titolo del lavoro. L’indirizzo completo dell’Autore va posto alla fine del lavoro, dopo la bibliografia.
9) La Bibliografia va raccolta in fondo al lavoro, con ordinamento alfabetico e cronologico per Autore e non numerata, secondo questo modello:
a) riferimenti a periodici:
BARFIELD L. H. 1975 – Vhò Campo Donegallo: Nuove considerazioni sui materiali degli scavi 1983, “Preistoria Alpina”, II, pp. 33-44
b) riferimenti a volumi: ZEUNER F. E. 1958 – Dating the past, London. Quaderni Friulani di Archeologia X/2000
c) riferimenti ad atti di convegni: BIAGI R, MAGGI R. e NISBET R. 1989 – Liguria: 11.000-7000 BP, in The Mesolithic in
Europe, a cura di BONSALL C., Edimburgh.
Le citazioni bibliografiche nel testo e nelle note devono essere riportate nel modo seguente: (BARFIELD 1975)
10)Le fotografie possono essere stampe in bianco e nero o a colori e poter essere ridotte alle dimensioni massime della pagina stampata. Per ragioni di stampa e comunque preferibile limitarne il numero allo stretto necessario.
11) I disegni devono essere eseguiti con inchiostro nero su carta bianca o da lucido in originale e i tratti e le scritte devono sopportare la necessaria riduzione.
Le tavole dovranno essere inscrivibili in un rettangolo di cm 15,5 X 17,5 (didascalie comprese) o suoi multipli e sottomultipli o in un rettangolo di cm 7,5 X 17,5.
12)Le didascalie vanno dattilo.scritte su un foglio a parte e non scritte sul retro della foto; nel testo devono comparire i rimandi alle figure. Il Comitato di Redazione si riserva di ridurre il numero delle figure se troppo elevato, dopo aver sentito il parere dell’Autore del contributo. La documentazione grafica e fotografica verrà restituita agli Autori a stampa ultimata.
13)Ad ogni Autore verranno date gratuitamente 6 copie del numero della rivista. Nel caso di più Autori il numero complessivo non potrà eccedere le 15 copie. Eventuali eccezioni dovranno essere concordate con la Redazione.
14)1 dattiloscritti non conformi alle norme esposte saranno rispediti agli Autori per le opportune modifiche e per essere, se necessario, riscritti.
IL COMITATO DI REDAZIONE

Scarica l'articolo completo